Gentile poeta,

grazie per avermi spinto a prendere in esame la sua raccolta, di cui ho appena terminato la lettura.

In essa č stato piacevole rinvenire il contrappunto tra padronanza nella visione dell'oggi e serpeggiante ripiegamento intimistico.

Il caleidoscopio che ne emerge mi č sembrato, in alcuni episodi, addirittura ubertoso di un neofanciullinismo Damianiano.

Si tratta peraltro di un esercizio critico da comprovare negli anni a venire. Le chiedo dunque che permanga, almeno per ora, confidenziale...

Con un amichevole ad maiora,
Roberto R. Corsi

Firenze, 23-10-21